Non ha un amico

Serena pensione, vecchio amico. Serena pensione.

Ascolta l’articolo e iscriviti al Podcast: Spreaker | Apple Podcast | Spotify

Si prova sincera pietà umana per Beppe Grillo. Contestato alla Oxford Union perché non era stato avvisato da coloro di cui si circonda del tipo di pubblico che avrebbe trovato, contestato al suo stesso spettacolo di spettatori paganti, impossibilitato perfino a lavorare.

Ieri, letta la formulazione del quesito su cui si vota oggi sulla piattaforma Rousseau, a cui evidentemente non ha partecipato, ha cercato di fare casino con un tweet. Solo che nessuno se l’è filato. I giornali parlano di “contestazione ironica”, nessun parlamentare ha commentato. Lui fa di tutto per farsi notare, ma niente…

La verità, detta in maniera molto diretta, chiara e comprensibile, è che Grillo non conta un cazzo nel Movimento 5 Stelle. Non più. È passato dall’espellere i suoi seguaci più attivi, preparati, promettenti con un ps. sul suo Blog a essere ignorato perfino dagli attivisti del partito che ha fondato. Per un semplice motivo: non ci sono più gli attivisti. Ci sono i fan delle pagine Facebook dei parlamentari, che si apprestano a negare l’autorizzazione a procedere per uno della KASTA, oggi loro amico.

Ma, ripeto, si prova sincera pietà umana per un anziano attore che non riesce più a lavorare, costretto a interrompere lo spettacolo in una città una volta molto accogliente da un gruppetto d’invasati no vax a cui risponde, lui stesso: “io non conto un cazzo, non sono il capo di niente”.

Serena pensione, vecchio amico. Serena pensione.

Ricevi via mail ✉️ un riassunto di ciò che leggo 👀 e scrivo 📃  – 👉 Iscriviti qui 👈

Se vuoi una notifica 📲 quando scrivo un post, 👉 iscriviti al canale Telegram 👈